Take
more.

Torna all'indice

25 03 2022

Un italiano su due si aspetta dalle imprese una posizione sulla guerra in Ucraina

Circa un italiano due vorrebbe che i brand prendessero una posizione sulla guerra in Ucraina, uno su tre non lo ritiene necessario e solo il 10% pensa che non dovrebbero fare nulla.

 

Cosa chiedono gli italiani alle aziende 

Questi sono i risultati di un’indagine di YouGov, che specifica cosa, in concreto, si aspettano gli italiani, disposti anche a sostenere in concreto azioni quali:

  • avviare una transizione energetica per non dipendere dalle zone in conflitto (56%);
  • rimuovere i fornitori russi dalla catena di rifornimento (49%);
  • donare ad associazioni umanitarie che operano nelle zone del conflitto (42%);
  • intraprendere iniziative aziendali per sostenere i dipendenti colpiti dalla guerra (41%);
  • interrompere le operazioni in Russia, ma continuare a pagare i dipendenti (37%);
  • comunicare la propria posizione contro la guerra (35%).

Nel caso di aziende che sostenessero la guerra Putin la reazione sarebbe il boicottaggio (43%) e, se comunque venissero mantenuti fornitori legati al governo russo, i consumatori italiani opterebbero sempre per boicottare, con un ulteriore 22% che ridurrebbe gli acquisti.

 

 

 

Dati e ricerche

24 05 2024

Ict in Italia, quota femminile sempre troppo bassa

Dati e ricerche

Read more

23 05 2024

Per 9 persone su 10 la sostenibilità ha un ruolo centrale o importante negli acquisti

Dati e ricerche

Read more