Take
more.

Torna all'indice

22 07 2021

Retail europeo, luci e ombre

Nel 2020 il retail in Europa ha registrato dati positivi e negativi, a seconda dei comparti.

Secondo un recente studio di Gfk, infatti, le vendite al dettaglio di beni di largo consumo sono aumentate del +5,5% – con picchi in Germania (+12,4%) e Austria (+8,4%) – mentre sono diminuite del 3% quelle di prodotti non food.

Quest’ultimo dato è stato particolarmente negativo in Italia, dove il calo  è stato addirittura dell’11,6%.

Da segnalare il dato relativo ai retailer dedicati alla tecnologia di consumo: a livello europeo circa il 40% delle vendite di questi prodotti  sono avvenute su Internet.

 

Il commercio online consolida la crescita

La pandemia da coronavirus ha portato all’emergere o all’accelerazione di alcuni fenomeni che modificheranno il format dei negozi nel lungo periodo – ha detto il responsabile dello studio Johannes Schamel – Il commercio online ha consolidato la propria crescita, in particolare per quanto riguarda i Retailer omnichannel, che stanno crescendo più rapidamente dei Pure Players online. Anche i negozi dei centri cittadini dovranno adattarsi ai cambiamenti nelle abitudini e nella frequenza di visita dei consumatori, che abbiamo osservato ad esempio in Germania”.

 

Dati e ricerche

24 05 2024

Ict in Italia, quota femminile sempre troppo bassa

Dati e ricerche

Read more

23 05 2024

Per 9 persone su 10 la sostenibilità ha un ruolo centrale o importante negli acquisti

Dati e ricerche

Read more