Take
more.

Torna all'indice

10 03 2022

La spesa online traina la Gdo

L’e-commerce aiuta la Gdo (Grande distribuzione organizzata) a compensare le perdite dei negozi fisici. La conferma arriva dall’Osservatorio Digital Fmcg di Netcomm in collaborazione con NielsenIQ, che quest’anno prevede in Italia un incremento compreso tra il 10% e il 15%.

 

L’effetto pandemia 

Già l’anno scorso lo shopping online aveva ottenuto ottimi risultati, favoriti anche dall’effetto pandemia, con un giro d’affari di 1,8 miliardi di euro e un aumento del 23,5%.

Come si può descrivere il consumatore digitale? Più sofisticato e attento della media complessiva.  Basti solo pensare che i prodotti biologici rappresentano il 6,7% delle vendite su Internet, mentre nell’offline il dato si ferma al 3,6%.

 

Le tre parole chiave del futuro

Piacciono molto anche i prodotti italiani (30,4% contro 26,9% dei negozi fisici). Per il futuro i concetti chiave saranno soprattutto tre:

  • convenience;
  • healthy food;
  • personalizzazione. 

Il Web risulta fondamentale anche per la scoperta di nuovi prodotti. Tre italiani su quattro lo considerano la principale fonte a cui attingere e nel 69% dei casi lo è anche per trovare nuovi brand.

L’e-commerce è ormai diventata un’abitudine per molte famiglie italiane: 10,7 milioni su 25 milioni acquistano con questa modalità ed è significativo anche l’ampliamento dell’età dei consumatori, considerato che riguarda circa un terzo degli over 65.

 

 

 

Dati e ricerche

27 02 2024

Domani la presentazione dell’Assintel Report Lombardia

Dati e ricerche | Eventi

Read more

26 02 2024

I giovani sul Web fino a tre ore al giorno

Dati e ricerche

Read more