Take
more.

Torna all'indice

30 08 2021

Il new normal all’insegna del digitale

Il new normal che ci attende sarà all’insegna della continua trasformazione digitale. Lo scenario tracciato dalla ricerca “The future urbane normal” di Ericsson non lascia dubbi a riguardo.

Questa cose significherà, in concreto? I consumatori italiani non solo proseguiranno le loro “conquiste” digitali, mantenendo alcune abitudini acquisite durante la pandemia, ma aggiungeranno l’uso di nuovi servizi online.

 

E-learning e smart working 

Entro il 2025 quattro consumatori italiani su dieci pensano di utilizzare l’e-learning o la didattica a distanza per migliorare le loro competenze e circa uno su tre  pensa addirittura che tutte le attività di intrattenimento si svolgeranno sul Web.

Diverso il caso della spesa: solo il 18% pensa che la farà soprattutto sulle piattaforme di e-commerce. Sul fronte del lavoro, lo smart working verrà sempre molto utilizzato: almeno un intervistato su dieci pensa di continuare con questa modalità anche dopo la pandemia.

Tra le paure del futuro, il 71% teme una crescita dello stress generale e il 48% è preoccupato dalla possibilità che i robot possano sostituire alcuni lavori. Sei su dieci prevedono però di condurre una vita più sana.

 

Sicurezza e salute online

Un altro aspetto a cui si guarda con attenzione è la privacy: entro il 2025 sette persone su dieci dedicheranno maggiore attenzione alla privacy e alla sicurezza online.

La pandemia ha aumentato l’attenzione verso tutti gli aspetti correlati con la salute. Tra coloro che si sono ammalati almeno una volta nell’ultimo anno, l’utilizzo di servizi di e-health è passato da due volte al mese prima del Covid a 3,6 oggi. Queste persone prevedono di usare i servizi di e-health ancora maggiormente nei prossimi anni, con una frequenza di 4,2 volte al mese.

 

Dati e ricerche

24 05 2024

Ict in Italia, quota femminile sempre troppo bassa

Dati e ricerche

Read more

23 05 2024

Per 9 persone su 10 la sostenibilità ha un ruolo centrale o importante negli acquisti

Dati e ricerche

Read more