Take
more.

Torna all'indice

23 11 2021

Festival del Futuro 2021, verso il never normal

Non stiamo andando verso il new normal, come dicono molti, quello ci aspetta è il never normal. Questo è il messaggio lanciato al Festival del Futuro 2021, durante cui è stato spiegato che nei prossimi anni tutto cambierà molto velocemente e le persone dovranno abituarsi alle rapide trasformazioni.

 

Le potenzialità del computer quantistico

Anna Grassellino, senior scientist che lavora negli Stati Uniti, ha spiegato che a Chicago si sta lavorando al computer quantistico, che in futuro permetterà di fare calcoli e simulazioni oggi non ancora possibili.

“L’ondata delle innovazioni che sta arrivando è diversa dalle precedenti – ha detto Massimo Portincaso di Hello Tomorrow – Nei prossimi decenni ci si riconnetterà il fisico con il digitale e la società sarà trasformata ancora di più dalla tecnologia”.

 

L’intelligenza artificiale è la “nuova elettricità”

Fabio Maioli di Microsoft ha spiegato che l’intelligenza artificiale è “la nuova elettricità” e in futuro sarò utilizzata per tutto. “Anche l’elettricità all’inizio venne utilizzata per fare le stesse cose, ma in modo più efficiente, e solo dopo per costruire il futuro – ha detto Maioli – L’AI è qualcosa di simile: all’inizio viene usata solo per automatizzare e in una fase successiva si capisce l’utilità per trasformare le fabbriche e creare nuovi servizi”.

C’è però una grande sfida di competenze. Il rischio è che si perdano alcuni lavori e nello stesso tempo ci sia una carenza di nuove professionalità, particolarmente richieste. “L’artificial intelligence è una grande opportunità – ha proseguito Maioli – Stiamo passando da un mondo in cui noi dovevamo capire i computer a uno in cui i computer capiscono noi”.

L’intelligenza artificiale diventa sempre più potente. Oggi, ad esempio, un algoritmo cinese scrive libri di poesia, canta e presenta programmi radiofonici. In Olanda, con l’AI è stato realizzato un quadro nello stile di Rembrandt, che appare come se lo avesse dipinto lui. Siamo di fronte a una sfida che prima ancora di essere tecnologica è culturale.

Rosario Sica di Open Knowledge-Bip Group ha detto che con la pandemia il mondo del lavoro si trasforma rapidamente. Basti pensare solo allo spazio ufficio, che sarà sempre di più non più un luogo dove tutti vanno sempre, ma qualcosa di molto diverso e più flessibile.

ComunicazioneTecnologia

27 05 2024

The AI advantage: ottimizzare l’omnichannel CX attraverso la data activation

Eventi | Tecnologia

Read more

23 05 2024

Scenario cookieless, l’AI può essere la soluzione

Tecnologia

Read more