08 Apr 2020

Smart working, un’opportunità per tutti

Come informare e coinvolgere efficacemente i dipendenti per mantenere la produttività durante un periodo di smart working? A questa domanda ha provato a rispondere un Webinar di Innext, società di consulenza aziendale e strategica, che si è svolto oggi in streaming.

Carlo Capra di Innext ha spiegato che lo smart working è un’opportunità per tutti. A lavoratori offre:

  • maggiore flessibilità;
  • possibilità di gestire il proprio tempo;
  • riduzione dello stress e possibilità di lavorare in modo innovativo e collaborativo;
  • aumento della produttività (sviluppo della capacità di organizzazione e problem solving).

I vantaggi per le aziende sono:

  • riduzione dei costi e ottimizzazione dei processi;
  • aumento della brand awarness (la possibilità di smart working attira talenti);
  • incremento della produttività;
  • scelta sostenibile.

 

I cinque fattori di successo dello smart working

“Lo smart working è nuova filosofia manageriale e porta a una maggiore responsabilizzazione sui risultati – ha detto Capra – I suoi fattori di successo sono l’adeguamento normativo, le procedure, le tecnologie e gli strumenti e le competenze”.

In Italia, prima dell’emergenza coronavirus gli smart workers erano 570mila.

La normativa su lavoro agile prevede:

  • accordo tra azienda e dipendenti;
  • informativa sulla sicurezza;
  • comunicazione al ministero del Lavoro;
  • comunicazione all’Inail.

In questo periodo di emergenza, però, è sufficiente l’informativa sulla sicurezza.

Per ottimizzare lo smart working è opportuno l’utilizzo di piattaforme adeguate, pensate per questa funzione specifica. Un workplace condiviso da tutti, che permetta la migliore interazione possibile tra le persone di un’azienda.