10 Mar 2021

Il 5G volano dell’occupazione europea dopo la pandemia

In Europa il 5G consentirà di creare 20 milioni di posti di lavoro entro il 2025 e creerà le premesse per la ripresa economica, con un contributo economico al Pil stimato in circa un trilione di euro.

 

Oltre due milioni di posti di lavoro in Italia

A queste conclusioni è arrivato uno studio realizzato da Accenture per Qualcomm. Per quanto riguarda l’Italia, il report prevede nello stesso periodo la creazione o trasformazione di 2,2 milioni di posti di lavoro.

Interessante la prospettiva anche negli Stati Uniti, dove sono previsti 16 milioni di posti di lavoro e un contributo al Pil, tra il 2021 e il 2025, di 1,5 trilioni di dollari.

 

Sviluppare strategie per l’innovazione

Tra i settori che si prevede beneficeranno di più dell’impulso del 5G ci sono assistenza sanitaria, automotive, trasporti e information technology.

Per poter raggiungere questi risultati, però, secondo gli analisti sono necessari alcuni interventi tra cui politiche che favoriscano la ricerca e lo sviluppo, con strategie nazionali per l’innovazione 5G.