17 Feb 2020

Smart Home: dove c’è Iot c’è casa

Smart Home: dove c’è IoT c’è casa”: è questo il titolo del convegno che si svolgerà martedì 18 febbraio, dalle ore 9,30, al Politecnico di Milano. In quest’ambito, anche quest’anno saranno presentati i risultati dell’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano dedicato alle evoluzioni del mercato e delle abitudini del consumatore.

Tra le novità annunciate, il lancio di nuovi servizi per la casa connessa e per assistere meglio a domicilio anziani e disabili.

 

In crescita Smart Speaker ed elettrodomestici intelligenti

Nel 2018, il mercato della Smart Home aveva raggiunto un valore di 380 milioni di euro con una crescita del 50% rispetto all’anno precedente. In termini assoluti il nostro Paese era risultato allineato con la Spagna, ma è ancora lontano da Francia, Regno Unito, Germania e Stati Uniti.

Tra i prodotti traino lo Smart Speaker, l’assistente vocale che pesa già oltre il 16% del valore del mercato. Queste soluzioni si sono affermate in pochi mesi, grazie anche a grandi investimenti in comunicazione. E la crescita è stata notevole anche all’estero, soprattutto negli Stati Uniti.

Nell’ambito della Smart Home, il trend è stato molto positivo anche per gli elettrodomestici smart, a cominciare dalle lavatrici, e nel 2018 le soluzioni sono state sempre più plug & play.

Il settore riscaldamento/climatizzazione si era rafforzato grazie alla crescente integrazione con gli Home Speaker e un uso smart può consentire risparmi variabili tra il 16 e il 18%.