12 Giu 2020

L’advertising dopo il lockdown

Nella nuova fase che viviamo, successiva al lockdown, il mondo dell’advertising cambia e mette al centro il brand purpose, il sostegno a iniziative delle marche con un impatto di tipo sociale.  È questo uno dei principali aspetti emersi da un’indagine che ha riguardato 78 aziende, nata da una collaborazione tra Upa e il Politecnico di Milano.

La ricerca, oltre ad alcune previsioni sul calo degli investimenti, evidenzia anche aspetti incoraggianti: per l’81% degli intervistati le scelte di investimento avranno presto una dinamica fisiologica e, tra questi, per uno su due avverrà durante il 2021.

 

La digitalizzazione caratterizzerà anche il post-lockdown

Un aspetto importante, che ha registrato una svolta durante il lockdown, è la digitalizzazione. Secondo il 68% questo significherà un aumento dell’investimento del digitale sul totale dell’advertising, per il 69% assisteremo soprattutto sull’e-commerce.