31 Lug 2020

Italia, come cambia il turismo

Nel nostro Paese il turismo cambia, si ridimensiona, ma rimane importante. A sostenerlo è lo studio “Future of Travel”, elaborato da Europ Assistance con Ipsos sulle intenzioni di viaggio degli europei. In Italia emerge infatti che l’89% delle persone ha già programmato, o pensa di farlo presto, un viaggio entro il 2020.

 

Budget ridotto e destinazione italiana

Tutto come in passato? Non proprio, gli italiani hanno voglia di vacanze, ma la pandemia li costringe a ridurre la spesa o a cambiare destinazione e mezzo di trasporto.

Ecco così che l’88% rimarrà nel Bel Paese, il 62% per viaggiare privilegerà l’automobile e la spesa media prevista è di 1.337 euro, contro i 1.604 dell’Europa.

Un’altra novità rispetto al passato è la maggiore attenzione alle coperture assicurative, salite in un anno dal 36 al 42%. Una percentuale comunque inferiore alla media europea, dove ormai si è superata la soglia del 50%.