22 Feb 2021

Digital learning contro la pandemia

Nell’era del coronavirus il digital learning offre delle soluzioni efficaci per affrontare la situazione e continua a crescere: nel 2025 arriverà a valere circa 350 miliardi di euro in tutto il mondo. Lo sottolinea uno studio realizzato da Pwc per il Wef (World economic forum), che conferma il ruolo strategico che ha assunto il comparto.

 

Il rischio digital divide

Per poter essere sempre più efficace, però, sono necessari investimenti nelle infrastrutture accessibili a tutti, in grado di ridurre il digital divide presente soprattutto in alcune aree del mondo.

Secondo il Wef, infatti, proprio il digital divide è una delle principali minacce mondiali e la pandemia rischia di accentuare ulteriormente i gap. Basti pensare che ancora oggi centinaia di milioni di persone nel mondo sono disconnesse, con dati particolarmente negativi in Corea del Nord, Sudan ed Eritrea.