08 Mar 2021

Allarme Cybersecurity

L’anno scorso è stato il più negativo per la cybesecurity: quelli gravi di dominio pubblico sono stati 1.871, con una media di 156 al mese, contro i 139 del 2019.  L’allarme lo ha lanciato il Clusit nel suo Rapporto sulla sicurezza Ict in Italia e nel mondo, arrivato alla sedicesima edizione.

In particolare, va segnalato che il 10% degli attacchi portati a termine ha riguardato il settore sanitario, già colpito dall’emergenza Covid, con l’obiettivo di estorcere denaro o di information warfare.

 

Investire per contrastare gli attacchi

I dati dei crimini informatici sono anche sottostimati perché molte vittime tendono a non rivelare e denunciare l’accaduto.

Di conseguenza, gli autori del rapporto lanciano un appello che chiede vengano ripensate a fondo le politiche di contrasto con l’attuazione di tutti i provvedimenti necessari per arginare un fenomeno che incide in modo negativo su aspetti economici e sociali.